MONASTERO DI REGINA COELI

Ubicato nella Collina di Capo Napoli dove fu Acropol inella Neapolis greca, tra gli stretti cardini si aprirà un “mondo” sconosciuto, nato come tante altre insule conventuali, nel ‘500 durante la controriforma, il Monastero di Regina Coeli è insieme a un altro Convento  l’unico che ha “aperto” le sue porte in modo selettivo.
Lì, tra le alte Mura di questa cittadina monastica  scopriremo:
 OPERE CHE VANNO DAL 1500 AL 1700 CONSERVATE NELLA MERAVIGLIOSA CHIESA BAROCCA  ,IL SOFFITTO CASSETTONATO CON DIPINTI DI MASSIMO STANZIONE, LA MERAVIGLIOSA MADONNA BAMBINA, IN CERA E IN FASCE UNICO ESEMPLARE CINQUECENTESCO,CHIOSTRO CON FONTANE, REFETTORIO, SALONE DELLA REGINA MADRE E L’ANTICHISSIMA FARMACIA CHE ANCORA CONSERVA LE BOTTIGLINE CON LE ERBE CHE SERVIVANO PER CURARE GLI AMMALATI
DOPO LA VISITA AL CONVENTO, il percorso continuerà all’esterno, sulla Collina Acropoli greca, di Santo Aniello a Caponapoli per visitare alcuni Chiostri cinquecenteschi inglobati nelle strutture moderne.
Contributo 10 euro, 5 euro andranno  come offerta alle suore.

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE
CONTRIBUTO 10 EURO A PERSONA

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi