Home » Eventi in Città » NATALE 2020 con Città della Scienza!

NATALE 2020 con Città della Scienza!

Natale con Città della Scienza! Dall’8 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021.
Un Natale diverso, ma ricco di incontri virtuali per stare insieme!

Anche in quest’anno, così drammatico, è finalmente tempo di Natale. Certo, un Natale diverso, certo, un Natale che difficilmente dimenticheremo, certo, un Natale con un pizzico di malinconia. Eppure, è pur sempre Natale. E allora, vogliamo starvi vicino!
Le misure anticovid, imposte dal DPCM del 3 dicembre 2020, obbligano il Science Centre di Città della Scienza a restare chiuso – come tutti i musei italiani – fino a data da destinarsi.
Noi proveremo a farvi compagnia, durante le festività natalizie, con tanta tanta scienza e divertimento: attraverso tour virtuali, passeggiate online alle nostre mostre, laboratori in diretta Facebook. Interagiremo grazie ai mezzi che ci mette a disposizione la tecnologia e cercheremo di abbattere la distanza fisica che siamo obbligati a mantenere attraverso momenti di connessione e di condivisione.
Dai uno sguardo al programma e sintonizzati sui nostri canali social per seguire tutti gli eventi in programma!

PROGRAMMA

Programma in continuo aggiornamento

MARTEDI’ 8 DICEMBRE_ ORE 11.30
Insetti sotto l’Albero!
Un affascinante tour virtuale alla scoperta del fantastico mondo degli Insetti! Scopri la loro morfologia e le loro bizzarre abitudini di vita. Un esperto sarà pronto a rispondere a tutte le tue curiosità e a mostrarti gli insetti come non li hai mai visti!
Evento Live sulla pagina Facebook di Città della Scienza
Modera Serena Criscuolo con Guglielmo Maglio, Città della Scienza
Durata 45’

DOMENICA 13 DICEMBRE, ORE 11.30
Laboratorio Online_ Biscotti Fossili
Prova a preparare insieme a noi dei “biscotti fossili” da appendere al tuo alberello di Natale! Renderai il tuo albero davvero molto speciale e scientifico! Piccoli paleontologi crescono… anche a Natale!
Con Serena Criscuolo, Animazione Scientifica e Planetario di Città della Scienza
Evento Live in diretta sulla Pagina Facebook di Città della Scienza di Napoli
Durata 45’

SABATO 19 DICEMBRE, ORE 11.30
Visita Guidata Online alla Nuovissima Mostra
“Missione Antartide. 35 anni di missione italiana nel continente estremo”
A cura del Programma Nazionale di Ricerche in Antartide
La mostra dei 35 anni del Programma Nazionale di Ricerche in Antartide – PNRA vuole far conoscere l’unicità del settimo continente e ripercorrere le tappe fondamentali della presenza italiana in Antartide, mettendo in luce i più importanti risultati scientifici e logistici ottenuti, le difficoltà superate e gli obiettivi futuri del PNRA.
Il percorso espositivo inizia con la descrizione degli elementi storici, giuridici ed istituzionali all’interno dei quali il Programma è nato e si è sviluppato. Il visitatore trova una introduzione generale alla geografia dell’Antartide e un richiamo agli eventi che hanno preceduto la nascita del PNRA e la partecipazione dell’Italia al Sistema del Trattato Antartico.
Un’area è dedicata ad illustrare l’addestramento in Italia del personale che partecipa alla Spedizione polare e all’allestimento di un tipico campo remoto polare.
Il percorso espositivo continua poi con la descrizione delle attività logistiche e scientifiche del PNRA nei suoi 35 anni di vita. Varie aree sono dedicate alle attività scientifiche condotte in Antartide dall’Italia, suddivise in 5 tematiche scientifiche fondamentali (Biodiversità, Paleoclima, Cambiamenti globali, Geologia, Spazio).
Numerose teche lungo il percorso espongono poi reperti antartici passati e recenti (diari di bordo dei primi esploratori, reperti biologici di animali antartici, meteoriti e rocce antartiche…) assieme a varie strumentazioni realizzate per le ricerche polari.
A conclusione del percorso il visitatore potrà ammirare alcuni bellissimi scatti di 3 famosi fotografi scientifico-naturalisti dell’Antartide (Nicklen, Palozzi, Sacchetti).
Durata 45’
Evento sulla pagina Facebook di Città della Scienza

LUNEDI’ 21 DICEMBRE, ORE 16.00
Live show al Planetario Virtuale _ Al Cospetto di Giove e Saturno!
Il 21 dicembre ci sarà la Grande Congiunzione di Giove e Saturno, un fenomeno astronomico osservabile a occhio nudo. Quale migliore occasione per una passeggiata al Planetario Virtuale di Città della Scienza per scoprire le caratteristiche e le curiosità di questi due giganti gassosi del nostro sistema solare.
Con Serena Criscuolo, Animazione Scientifica e Planetario di Città della Scienza
Evento Live in diretta sulla Pagina Facebook di Città della Scienza di Napoli
Durata 45’

MERCOLEDI’ 23 DICEMBRE, ORE 11.30
DECORO-AZIONE! CON DOPPIO NATALE
Attraverso la scelta dei colori e l’interpretazione delle forme potremo decorare due Simboli Natalizi differenti, complementari ed opposti, ma associati in un unico disegno. Liberando la fantasia potremo riflettere e comprendere realmente, attraverso due diverse e semplici visioni del Natale, quanto i nostri valori assoluti contengano molteplici verità e interpretazioni.
Materiali necessari: due stampe preliminari del disegno Doppio Natale, pastelli e/o pennarelli, o tempere/pennelli/acqua.
Durata : 60 minuti
Per adulti e bambini
Con Claudio Massa, Città della Scienza
Sponsoring Giotto, Colore Ufficiale delle Attività Educational di Città della Scienza

DOMENICA 27 DICEMBRE, ORE 11.30
Laboratorio Online_ La scienza in un Fiocco!
Osservare un paesaggio innevato ci fa sognare. La neve è capace di aprire porte dei ricordi, a volte sconosciute. Scopri insieme a noi i più piccoli segreti della neve, come si crea e quali sono le sue particolarità da un punto di vista scientifico.
Con Serena Criscuolo, Animazione Scientifica e Planetario di Città della Scienza
Evento Live in diretta sulla Pagina Facebook di Città della Scienza di Napoli
Durata 45’
Sponsoring: Giotto, Colore Ufficiale delle attività Educational di Città della Scienza

MERCOLEDI’ 30 DICEMBRE, ORE 11.30
NATALE IN CORPO A MISURA D’UOMO
Da Corporea, illuminati dalla scienza e dall’arte di Leonardo da Vinci, parteciperete ad un laboratorio per la conoscenza del corpo umano e del materiale plastico conforme alla sua rappresentazione; modellando si scoprirà, o si recupererà, la connessione naturale mani – mente, che dall’Homo habilis di due milioni di anni fa, ci consente di creare e modificare la materia adattandola ai nostri bisogni concreti o ideali.
Materiali necessari: carta a quadretti, matita, argilla (oppure das/plastilina o altro materiale modellabile) e semplici stecche per la modellazione.
Durata: 90 minuti
Per adulti e bambini
Con Claudio Massa, Città della Scienza
Sponsoring Giotto, Colore Ufficiale delle Attività Educational di Città della Scienza

DOMENICA 3 GENNAIO 2021, ORE 17.00
Live Show al Planetario Virtuale_ Il cielo di Dicembre!
Scopri in questa affascinante visita al Planetario Virtuale di Città della Scienza quali meraviglie stellari racchiude il cielo del mese di Dicembre e prova a riconoscerle semplicemente affacciandoti alla finestra!
Evento Live in Diretta dalla Pagina Facebook di Città della Scienza
Con Serena Criscuolo, Animazione Scientifica e Planetario di Città della Scienza
Durata 45’

MERCOLEDI’ 6 GENNAIO 2021, ORE 11.30
Il TAUMATROPIO DELLA BEFANA
Taumatropio è un semplice gioco, antenato del cinematografo, che attraverso la realizzazione di due disegni opposti che si completano a vicenda e un conseguente montaggio secondo un asse di rotazione; girando, ci danno l’impressione di guardare un’unica immagine combinata, grazie alla persistenza della visione sulla retina dei nostri occhi.
Materiali necessari: stampe preliminari del disegno “/Proprio Taumatropio//”/; carta o cartoncino, compasso o sagoma circolare di almeno 6 cm, matita, gomma, pastelli/pennarelli, colla, forbici ,
elastici.
Durata : 60 minuti
Con Claudio Massa, Città della Scienza
Sponsoring Giotto, Colore Ufficiale delle Attività Educational di Città della Scienza

Visita Guidata Online alla Nuovissima Mostra “Extreme Tour” 
Extreme Tour: dai Greci, ai fasti del Grand Tour alla ricerca della vita su Marte
A cura di:
• Fondazione Idis – Città della Scienza
• CNR- IBBR, l’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”- Hybrid Design Lab,
• IPSEOA G. Rossini,
• I.I.S.S. Nitti,
• I.S. Caselli-De Sanctis, il Parco Archeologico dei Campi Flegrei,
• Comune di Bacoli,
• Le Nuvole Società Cooperativa,
• Knowledge for Business,
• Associazione Campi Flegrei a Tavola,
• Associazione Contro le Camorre.
Nell’ambito della XXXIV Edizione di Futuro Remoto “Pianeta. Tra cambiamenti epocali e sfide globali” viene realizzato “EXTREME TOUR: Dai Greci, ai fasti del Grand Tour alla ricerca della vita su Marte”, un progetto innovativo tra arte e scienza con al centro un’installazione artistica accompagnata da un percorso interattivo e laboratoriale sviluppato in collaborazione con l’IBBR-CNR, l’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”- Hybrid Design Lab, l’IPSEOA G. Rossini, l’I.I.S.S. Nitti, l’I.S. Caselli-De Sanctis, il Parco Archeologico dei Campi Flegrei, il Comune di Bacoli, Le Nuvole Società Cooperativa, la Knowledge for Business, l’Associazione Campi Flegrei a Tavola, l’Associazione Contro le Camorre. Il progetto è realizzato con il contributo della Regione Campania.
Fil rouge di questa narrazione sono gli estremofili, microrganismi che sopravvivono e proliferano in condizioni ambientali proibitive per gli esseri umani, ad esempio in ambienti che presentano valori estremamente alti o bassi di temperatura, pressione, pH o salinità, sconosciuti per lo più al grande pubblico e che in questa occasione diventano invece il centro di un racconto affascinate e inaspettato, un modo nuovo per scoprire un territorio, quello dei Campi Flegrei.
Da qui il titolo che vede il tradizionale “Grand” Tour di settecentesca memoria trasformarsi in “Extreme” Tour, con uno sguardo che dal passato si rivolge al futuro.
A partire dalle ricerche sugli estremofili nei Campi Flegrei viene presentata un’installazione che racconta in chiave artistica l’estremo interesse di questi organismi, oggetto di studio ad esempio per la simulazione della vita su Marte, i luoghi in cui essi vivono con il loro contesto ricco di una storia secolare che ci riporta indietro nel tempo, alle antiche civiltà che hanno reso questi territori unici per le testimonianze che ancora preservano, dai Greci, ai Romani.
L’installazione si inaugura il 15 dicembre ed è allestita a Città della Scienza dove sarà visitabile fino a gennaio 2021.
L’installazione di Extreme Tour
In un ambiente immersivo e multisensoriale, il visitatore scopre la natura e le caratteristiche degli ambienti estremi e degli estremofili che vi abitano, rappresentati a diverse scale dimensionali mediante artefatti materiali e immateriali, digitali e analogici. Il focus della narrazione è centrato sulla prima specie autoctona individuata nella Solfatara di Pozzuoli: il Sulfolobus solfataricus e su territorio dei Campi Flegrei per poi partire in un viaggio esplorativo attraverso altre specie e altri ambienti estremi.
Uno spazio fluttuante dove elementi reali si coniugano ad installazioni immersive virtuali, immagini dinamiche e modelli ingigantiti odori, rumori, luci, suggeriscono la struttura morfologica degli ambienti estremi dei Campi Flegrei e dell’Antartide, e del Soda Lake in Kenya con gli ecositemi e i microorganismi che li caratterizzano. Contestualmente, anche attraverso contributi di Realtà Aumentata si snoda e si approfondisce un racconto in cui si intrecciano storia e identità dei territori nella relazione con il contesto ambientale.
Durata 45’

Print Friendly, PDF & Email

admin

Avatar

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: