sabato , 1 Ottobre 2022

MOSTRA: MONNE e MADONNE dal sacro all’arte il femminino

Nella bellissima cornice del Mausoleo del Pontano e del Museo della  Pietrasanta su via dei Tribunali, un viaggio attraverso 16 opere per raccontare nell’Arte il percorso della Donna: quale Monna e Madonna. Dalla Fondazione De Chiara De Maio queste tele sono volte ad esaltare il corpo e le virtù femminili attraverso capolavori del Barocco Napoletano. Un luogo scelto con dovizia di particolari storici e tradizione, in cui poco distante si ergeva il Tempio di Diana con le sue sacerdotesse janare , esperte nelle cure con le erbe e conoscitrici dei segreti del cielo e dei pianeti. Qui la leggenda aurea cristiana narra che nacque il primo luogo di culto Mariano per contrastare Satana nelle sembianze di un cinghiale, che aggrediva proprio le donne. Qui il femminino è da sempre presente e radicato e si presta come luogo perfetto dove raccontare le donne. Moltissime opere di grandi autori:  Marco Pino, Filippo Vitale, Francesco Guarini, Giacomo Monzù, Paolo De Maio, e tanti altri fino alla pittrice Annella de Rosa.

Il Tour comprende:

– origini del luogo: dal tempio di Diana e di Apollo;

– le janare;

– il Cinghiale indemoniato e la Pietra Santa;

– an Pomponio e il primo culto Mariano;

– Fides minus e Domina;

– la donna nei secoli: tra dee e sante;

– dal Cinquecento al Settecento con 16 opere;

– dalle virtù fisiche a quelle morali e religiose;

– la pittrice Annella de Rosa.

Numero chiuso, prenotazione obbligatoria 

L’appuntamento è a Piazzetta Pietrasanta su Via dei Tribunali (dove si trova il Campanile/Torre omonima – di fronte all’Istituto DIAZ); 

alle ore 11,40

il contributo associativo è di 13 euro a persona e comprende visita guidata, ticket alla struttura e uso di wispher (radioline in cui la guida vi parla) sanificata a norma.

Per info e prenotazioni 

Dott.ssa Mango
oltreiresti@oltreiresti.it

www.oltreiresti.it    www.oltreirestinews.it