mercoledì , 29 Giugno 2022

Nasce la rubrica di Alessia Moio

Egregi lettori e appassionati dell’arte infinita di Napoli..

Mi chiamo Alessia Moio e sono una cantante/attrice/musicista e il mio primo grande amore è stata la canzone di Napoli, in quanto ho sempre ritrovato nei testi poesie che riescono ad esprimere e a divulgare l’essenza della cultura partenopea.

Ero giovanissima quando cantai la mia prima poesia  di Ernesto Murolo ” Mandulinata a Napule ” da allora non ho mai piu smesso. 

Mi piacerebbe gestire questa rubrica tenendovi sempre aggiornati su tutte le iniziative dedicate alla nostra cultura.


ALESSIA MOIO 

Diplomata in mandolino, canto e recitazione al Conservatorio di San Pietro a Maiella di Napoli  – Teddy Reno la scoprì nel suo “festival degli sconosciuti”, la quale partecipò giovanissima all’età di 15 anni curandone l’impostazione e la tecnica timbrica. Dopo i primi consensi alle sue acerbe interpretazioni un giorno decise di cimentarsi in famiglia nell’arte della Posteggia all’età di 13 anni.  Nel corso degli anni ha recuperato tantissimi brani della canzone di Napoli in particolare nel 2019 a recuperato la canzone più bella di Napoli scritta dal Poeta del cuore Libero Bovio con la musica di E, De Curtis, parlo di “ Mandulinata “ una chicca rara del 1917 caduta nell’oblio dopo il debutto alla Piedigrotta di quell’anno. La ricerca è piaciuta tanto anche all’accorto studioso Gianni Cesarini che, con un suo gradito elogio alla sua interpretazione, ha sicuramente dato valore e prestigio allo studio e recupero di Mandulinata che sussiste in you tube per la prima volta completa dell’intero corpus poetico rendendo questo operato di dominio pubblico nella storia della canzone di Napoli. Riceve il premio Venere Sinuessana – Il presidente Cav. Vincenzo Buffardi la inserirà nel progetto Master Plan per il recupero e la valorizzazione del territorio domizio, che metterà in risalto tutte le sue bellezze e i suoi tesori da scoprire. Un territorio da rivalorizzare a 360 gradi. Con un brano scritto dal poeta C. Ridolfini musicata dal M° Peppe Licciardi Alessia Moio con Riviera Antica traccia la storia

Nel 2019 ha ricevuto gli elogi  dalla famiglia di Nino Taranto e i nipoti diretti in seno alle attività della Fondazione Taranto hanno invitato la Moio nella dimora del segretario e nipote diretto del grande artista, il professore Francesco De Blasio. Durante l’incontro, particolare compiacimento e soddisfazione gli è stato procurato dall’attestazione ricevuta secondo la quale il suo operato nel repertorio di questo grande artista è degno della massima considerazione e lode”. ottenendo con emozione e orgoglio la possibilità di indossare la sua prestigiosa e gloriosa Paglietta.

Ha scritto diversi spettacoli dedicati a Nino Taranto ” C’era una volta… Nino Taranto l’uomo, la storia, la leggenda e l’Istrione di Napoli dove in entrambi ripercorre la vita artistica del Signore delle scene.
Con un esperienza e gavetta alle spalle di spettacoli da oltre 25 anni attualmente in replica in  tanti teatri nel partenopeo con il suoi spettacoli.
1) Chantosamente & scugnizza di e con A.M.
2) A Voce ‘e Napule scritto e con la Regia C. Ridolfini.
3) Vi Racconto Napoli di e con A.M.
4) Nápoles…mi vida di e con A. M.
5) Napoli a servirvi di e con A. M.

I suoi spettacoli sono di carattere comico musicali culturali.  La rivisitazione attenta sul “genere Viviani” come per esempio l’arte di Totò o macchiette femminili, omaggi a Poeti come Libero Bovio e una sua personale escursione sui personaggi attuali che in un certo modo hanno contribuito ulteriormente a rendere famosa Napoli e la sua canzone in tutto il mondo.
Il 10 giugno 2022 alle ore 17.00 alla Casina Pompeiana Villa comunale Riviera di Chiaia Napoli presenterà il suo nuovo album che porta per titolo Napoli… Canto e Moio per te