mercoledì , 28 Settembre 2022

Al via il Pompei Street Festival tra musica, street art, cinema e fotografia

Presentata oggi, al Comune di Pompei, la seconda edizione del Pompei Street Festival, manifestazione organizzata dal Comune di Pompei in collaborazione con Art and Change Impresa Sociale e la partecipazione del Parco Archeologico di Pompei. All’incontro hanno partecipato il sindaco Carmine Lo Sapio, il direttore del Parco Gabriel Zuchtriegel e l’ideatore e produttore, l’artista Nello Petrucci.

L’evento, in programma dal 22 al 24 settembre, prevede quattro sezioni dedicate all’arte: cinema, con un concorso internazionale dedicato ai corti e ai documentari sul tema della legalità; musica, con i Dj Set on the street di Daddy G dei Massive Attack, Paolo Polcari degli Almamegretta e Filo Q; arte, con la partecipazione di 32 street artist provenienti da 23 nazioni e 5 continenti, che realizzeranno anche 21 opere di riqualificazione urbana e live show; foto, con una mostra dedicata alle guerre nel mondo attraverso gli scatti di fotoreporter e workshop con 3 tra i migliori fotografi della Campania. 

Incontri, dibattiti e laboratori tematici completeranno il fitto calendario della kermesse che coinvolge attivamente i giovani studenti delle scuole di ogni grado della città sui temi della socialità-archeologia-arte/arte urbana. Mentre per il cinema le linee guida delle tematiche del concorso dei corti e docufilm saranno Legalità, nell’anniversario del 30° anno delle stragi di Capaci e via d’Amelio (1992), e Lavoro Precario visto il difficile momento del mondo del lavoro e il suo accesso per i giovani.

La strada dunque diventa un punto di partenza del Festival per favorire l’incontro tra il pubblico e l’arte, ma anche per sensibilizzare, con alcuni appuntamenti, la coscienza sociale dei cittadini. Tra questi spiccano TreeNation pianta un albero, con gazebo per il sostegno e la prevenzione; La Parola del Cuore, con un gazebo per la raccolta delle opere degli studenti; Plastic Free, il seminario per l’educazione ambientale e, non ultimo, Street Haart un check point HIV con test gratuiti per le malattie infettive.

“Investiamo in cultura sul territorio, ma facciamo qualcosa che va oltre la nostra città – ha affermato il sindaco Carmine Lo Sapio -. Motivo di orgoglio per noi quest’anno è il protocollo di intesa sottoscritto con il Parco Archeologico di Pompei, un accordo per i prossimi tre anni che reputo storico e che riguarda gli eventi come lo Street Festival. Questa mattina abbiamo sottoscritto anche un accordo con il Festival, che riteniamo un evento importantissimo, e posso annunciare quindi la terza edizione per il prossimo anno”. Ha poi proseguito Lo Sapio: “Con il festival torneremo a diventare città internazionale che già di fatto siamo, quale sede degli Scavi Archeologici e del Santuario della Beata Vergine Maria del Santo Rosario di Pompei”. 

Anche il direttore del Parco Archeologico, Gabriel Zuchtriegel, ha sottolineato l’importante attività del festival che ha una importante valenza sociale: “Con Pompei Street Festival e con il Comune di Pompei c’è una grande intesa per fare insieme degli eventi, sia nella città nuova sia nella città antica. È un modo concreto di vivere le due realtà di Pompei insieme per far sì che le comunità pompeiana viva sempre più il territorio come un luogo che appartiene a tutti, e in primo luogo a loro, – ha poi concluso il Direttore – I visitatori degli scavi troveranno anche opere dello Street Art Festival all’interno del sito archeologico”.

Dopo aver illustrato l’ampio progetto e il fitto programma l’ideatore e produttore dell’evento, Nello Petrucci, ha illustrato il suo ambito progetto: “Vorrei creare una comunità di sognatori ed artisti che facciano della cultura e dell’arte strumenti che ci consentano di cambiare e migliorare le coscienze e creare consapevolezza sociale”

Street art, i protagonisti e le attività previste

Resilienza e antichità, queste le tematiche che rappresentano le linee guida degli street artist della seconda edizione de Pompei Street Festival. Le loro opere avranno dunque un filo conduttore ben preciso che consentirà la realizzazione di un vero e proprio museo a cielo aperto grazie ai live show del 29 artisti che giungeranno a Pompei da ogni parte del mondo. Ventidue le nazioni rappresentate dei 5 continenti.

I live show, previsti ogni giorno nelle vie centrali di Pompei – via Sacra, via Lepanto e piazza Bartolo Longo -, consentiranno agli artisti di realizzare su pannelli posti lungo la strada le proprie opere e, allo stesso tempo, di far assistere il pubblico in diretta allo sviluppo dell’opera. Una creatività che non lascerà indifferenti gli spettatori ma soprattutto che consentirà ai giovani di poter apprendere stili e arti compositive.

I live panting show, che si svolgeranno ogni giorno dal 22 al 24 settembre, avranno anche una appendice speciale all’interno del Parco Archeologico degli Scavi di Pompei, grazie ad uno speciale protocollo sottoscritto tra Comune e Direzione del Parco. L’antica Pompei, sede naturale di bassorilievi, dipinti e graffiti, ritroverà così, attraverso le opere moderne di quattro street artist, un filo conduttore che neanche i secoli hanno potuto interrompere con un salto temporale di oltre 2000 anni. L’argentino Max Bagnasco, nel viale di accesso degli Scavi di Pompei, il canadese Ben Johnston, l’olandese Gomad e l’iraniana Run, in via dell’Abbondanza all’interno degli scavi, avranno così l’arduo compito di realizzare le proprie opere nel noto sito del Parco Archeologico.

Ventuno realizzazioni su edifici privati e pubblici, invece, animeranno il progetto di riqualificazione urbana sull’intero territorio di Pompei. Gli artisti, che lavoreranno in gruppi, realizzeranno sulle facciate dei palazzi opere che saranno ispirate alla mission tematica del Pompei Street Art 2022: resilienza e antichità. Si ripete così l’azione condotta nel 2021 che ha consentito il recupero ambientale di aree degradate o comunque in totale abbandono.

Questi gli street artist che giungeranno a Pompei dal 22 al 24 settembre:

Alex Senna  ARG            Joaquin Villa  SPA          Oscar Brum MEX
Alex Shot  ITA                  Klonism    UK                 Pandele    ROM
Ben Johstonn   CAN        Kokon       ARG              Quick Pen    TUN
Bona Berlin   GER           Man.De    AUS               Run        IRA
Caiozzama    CIL             Marco de RosaITA         Santa Gross    COL
Gomad        OLA             Max BagnascoARG        Se Cordeiro    BRA
Harrygreb    ITA               Mouse        BUL             Spos.Art    ITA
Jahone        BUL             Mr.Garek    VEN             Takir        FRA
Jay Kaes    SPA              OctoFly    ITA                  Wedo        SPA
Jerico        FIL                 Ollio        SWE            

La Musica protagonista al Pompei Street Festival – Programma:

DJ Set, concerti, esibizioni di artisti emergenti, presentati dal noto conduttore radio e tv Gigio Rosa, saliranno sul palco del Pompei Street Festival in piazza Schettini e in via Sacra per animare le tre serate dell’evento. Si comincerà con il programma DJ SET on the street, ogni pomeriggio dalle 17 alle 21, poi a seguire i concerti di giovedì 21 e venerdì 22, mentre negli stessi giorni a precedere i big sul palco ci sarà la line-up di artisti e band emergenti con diversi generi musicali.

Giovedì 22 – Ad aprire il fitto programma dei DJ SET on the street, dalle 17 alle 21, saranno i dj Selecta and Dirton a cui farà seguito la musica del dj Paolo Polcari, tastierista produttore e compositore degli Almamegretta, che precederà l’amico dj Filo Q. Il concerto di Daddy G, del gruppo musicale britannico dei Massive Attack, concluderà la prima serata di musica.

Venerdì 23 – Toccherà ancora a dj Selecta e Friend aprire la sezione, dalle 17 alle 21, del DJ SET on the street. Alle 21 invece ci sarà l’esibizione musicale del gruppo partenopeo La Maschera con le loro trascinanti performance.

Sabato 23 – I dj Ciro Maddaluno, Selecta e Ralpha si alterneranno, nel pomeriggio conclusivo dalle 16.30 alle 19, alla consolle proponendo i loro generi e successi come Occhi di Fuoco dj Ciro Maddaluno, brano di successo su Spotify e Soul Express in compagnia dell’amico Ralpha, mentre le note Reggae saranno protagoniste con dj Selecta.

Nelle giornate di giovedì 22 e venerdì 23, dalle 18.30 alle 21, sul palco anche molti artisti, pur emergenti ma già affermati in ambito nazionale, con i propri progetti musicali, tra brani inediti e cover. Moltissimi i generi rappresentati: dal rock all’hip-hop, dalla melodia nostrana al pop italiano ed internazionale. A presentare ogni singolo ospite sarà il conduttore Gigio Rosa. Questo il calendario delle esibizioni:

Giovedì 22 –  Guajira Project • Luca Sorrento • Diorhà • Milena Setola • Sha-Dong • Gianni Scardamaglio • Frank Tidone • Marco Gesualdi feat. Simona Boo • Loredana Daniele • Julie • Cristina Galiero • Fratelli Cortese 

Venerdì 23 – Ryma • Federica Raimo • Sara Santagata feat. Dario Cavaliere • Pornoclown • Raffaela Vasaturo • Marco Fasano • Filippo Arpaia feat. Giampaolo Ferrigno • Myki Petillo • Andrea Radice • Sara Russo • Joia B

fonte:napolitoday