mercoledì , 30 Novembre 2022

BROS

Come vive le relazioni e l’amore Bobby Lieber? Ne parla spesso, ad ogni occasione, addirittura vive di questo – è il conduttore del podcast e show radiofonico “The Eleventh Brick at Stonewall”, è il curatore del primo LGBTQ+ Museum di New York. Ma è anche quello che non riesce ad avere una relazione stabile, che vede tutti i suoi amici diventare coppie, throuple, andare a vivere insieme, avere figli. E lui rimane sempre lì, orgoglioso della sua indipendenza, dell’essere capace di scindere i sentimenti dal sesso, accettando, semplicemente, che è fatto così e basta. Poi un giorno incontra Aaron, avvocato (forse) noioso con una vita (sicuro) noiosa, e le cose cambiano: Aaron è diverso da lui e dagli altri. Cinico, solitario, palestrato, rappresenta un opposto che ammalia Bobby e che viene ammaliato a sua volta da tutto quello che Bobby è e lui non sarà mai. Come vivere questa relazione e quest’amore? È sempre una questione di genere. Al cinema come nella vita. Lo sanno bene Nicholas Stoller e Billy Eichner, gli autori di Bros, presentato nella sezione Grand Public della Festa del Cinema di Roma 2022. Stoller, regista e sceneggiatore, è da anni che ha in mente un film su due personaggi gay che si incontrano, si conoscono e si amano. La sua ricerca di una storia onesta e reale sboccia quando si rivolge a Eichner, attore e sceneggiatore.

I due collimano perfettamente: Nicholas Stoller è uno dei nomi meno conosciuti ma più efficaci nella Hollywood della commedia romantica e in generale dell’intrattenimento più classico e broad; Billy Eichner un volto trasversale e poliedrico, con una presenza scenica perfetta per questo tipo di storie. Il primo è da anni che scrive per e assieme a Jason Segel, a volte lavorando braccio a braccio con il padrino della demenzialità contemporanea Judd Apatow; il secondo è un conduttore televisivo vincitore di un Emmy, doppiatore e figura impegnata politicamente. Eichner, ebreo omosessuale, vuole raccontare la sua storia, Stoller gli impone solo una condizione – è una commedia romantica, quindi deve avere un finale dove tutto va al suo posto e i due protagonisti finiscono assieme. È una questione di genere. E di orientamento sessuale.