CICCIO MEROLLA in concerto al TEATRO SANNAZARO

CICCIO MEROLLA in

“Improvvisazioni Mediterranee ed altri suoni”

27 MARZO TEATRO SANNAZARO, NAPOLI

offerta CRAL biglietto € 10,00

Non è solo un concerto di percussioni e voce del musicista partenopeo Ciccio Merolla, ma è Il battito del cuore che è il primo suono che un essere umano ascolta ancora prima di nascere: come un tamburo racchiuso all’interno del petto, il cuore scandisce il ritmo della vita. Non a caso gli strumenti a percussione, sono i primi strumenti musicali conosciuti, presenti anche presso le culture più primitive proprio per questo Merolla da vita ad un linguaggio universale che, libero dalla parola, è capace di raggiungere uomini di ogni tempo e ogni luogo anche se il punto fermo di tutto il discorso musicale restano le radici partenopee di Merolla che, dando vita ad un concerto che potremmo definire  etno-drum, racconta in musica i vicoli, i profumi e la vita della sua città che si mostra in tutta la sua contemporaneità, pur restando fortemente attaccata alle sue tradizioni e alla sua storia.

La ricerca sonora di Ciccio Merolla si srotola infatti lungo la strada del Mediterraneo, il percorso d’acqua che unisce terre diverse per lingua, religione, storia, ma vicine perché figlie dello stesso mare. Il filo conduttore di questo viaggio è dunque il Mediterraneo, culla delle civiltà più antiche di cui la stessa Neapolis è figlia. Proprio Napoli diventa il cuore pulsante di tutta la ricerca musicale del percussionista e punto di partenza, trampolino per un linguaggio nuovo, ricco di sperimentazioni che da sempre caratterizzano la produzione artistica di Ciccio Merolla. Il medio Oriente, i suoni tibetani, il sound partenopeo, le nenie marocchine: tutto si fonde in uno spettacolo unico nel suo genere che parte dal battito di un gong, passando per percussioni di ogni tipo, per arrivare all’uso della voce  usata a sua volta come strumento narratore. Il musicista, circondato da una struttura contenente gong, cajon, hang e tamburi di ogni genere si muove in una sorta di scenografia creata dagli strumenti stessi, conducendo anche visivamente lo spettatore in un’atmosfera suggestiva che accompagna il pubblico per tutta la durata del concerto, rendendolo parte del ritmo che accomuna i popoli del Sud del mondo.

admin

Avatar

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

SECONDO GIRO – RETURN TO 80

il prezzo è di €. 10 invece di 15

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi