venerdì , 1 Marzo 2024

Moda e Design, Regione e Università insieme per promuovere le imprese campane

La Campania è la seconda regione italiana per numero di imprese attive nella Moda. Un sistema animato prevalentemente da micro (33%) e piccole aziende (60%), che si conferma una presenza significativa nel panorama del fashion system internazionale.
La filiera regionale del TAC (tessile, abbigliamento, calzature) è la più estesa e articolata, e in più si completa con accessoristica, oreficeria, occhialeria, cosmetici. La concentrazione territoriale in alcune aree determina veri e propri poli specializzati, come avviene per Avellino (conciario), Aversa (calzaturiero), Marcianise (orafo), Caserta (tessile, seterie), area Vesuviana (abbigliamento), Casalnuovo-Arzano (sartoria), Nola (logistica e distribuzione).
Ma è anche un comparto caratterizzato da innovazione e supportato da centri di ricerca e di alta formazione attivi nella sperimentazione di tessuti sostenibili e di abbigliamenti innovativi, attraverso il design di traiettorie tecnologiche in grado di rispondere alle esigenze di qualità nella produzione secondo le aspet-tative dei mercati esteri.
In linea con le strategie individuate dalla Regione Campania e dal Tavolo Regionale della Moda e del Design (MODEC), di cui fa parte l’Università Vanvitelli,per questo settore così strategico per la regione, si terranno a Napoli una serie di eventi il 22, 23, 24 gennaio 2024. Tra questi figura Meet Italian Brands, un fashion event di networking e relazioni con i mercati esteri per rafforzare gli strumenti a disposizione delle imprese campane, per intraprendere percorsi di promozione delle proprie produzioni all’estero e far conoscere la propria offerta produttiva dialogando a livello internazionale. L’evento è dedicato alle aziende del settore abbigliamento total look che distribuiscono un proprio marchio attraverso i canali di vendita Franchising & Retail, ed è promosso da Unione Industriali Napoli, il Cis Interporto ed ITA-ICE. Si svolgeranno incontri B2B tra le aziende selezionate con bando regionale, e i buyer invitati ed ospitati dall’ICE interessati a sviluppare il brand italiano sul proprio mercato, provenienti da 35 Paesi e 4 Continenti , America, Asia, Emirati Arabi, Europa e Africa, È stata inoltre realizzata da ITA-ICE Agenzia una spe-cifica piattaforma internet “365 SMART” promossa presso la rete dei 78 uffici esteri ICE con un sito dedicato sul quale sono state create delle vetrine digitali dedicate ad ogni singola azienda partecipante.
La singolarità dell’iniziativa, che conta sulla Mostra d’Oltremare come soggetto attuatore e su Confindustria Campania e CIS-Interporto Nola come promotori, prevede un format che non è solo “esposizione, contatti e vendita”, ma anche confronto e crescita formativa, tra modelli di innovazione e approfondimento delle radici, in una narrazione unitaria ricca di storia, sviluppo tecnologico sostenibile ed esperienze vive nelle aziende.
Il panel è completato da una conferenza di inaugurazione alla presenza delle autorità, da una serie di talk e da altri eventi autonomi già programmati nel centro storico di Napoli dalla Università degli Studi “Luigi Vanvitelli” e dalla Fondazione Mondragone, che coinvolgeranno la città in una kermesse di cultura e di impresa.
Il progetto dell’evento, realizzato con il contributo determinante dell’Assesso-rato alle Attività Produttive e di ITA, è stato predisposto su iniziativa della Uni-versità degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” e vede partecipi: Unione In-dustriali di Napoli, CIS-Interporto, Fondazione Mondragone Museo della Moda.

Locandina evento Sant’Andrea delle Dame

Locandina evento Mostra d’Oltremare

Sito web

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ciao, Scrivici