venerdì , 12 Aprile 2024

Lo spettacolo EXAUDI riempie di luci e suoni i Bipiani di Ponticelli

Giovedì 14 settembre 2023 alle ore 21.00, in prima nazionale, e in replica venerdì 15 settembre ore 21, lo spettacolo EXAUDI riempie di luci e suoni i Bipiani di Ponticelli nella periferia est di Napoli. Il lavoro ha come protagonisti artisti professionisti e gli abitanti dei Bipiani, termine con cui si identificano le strutture abitative “temporanee” costruite in seguito al terremoto del 1980.

EXAUDI è l’ultima tappa della sesta edizione di #foodistribution, progetto ideato e prodotto da Manovalanza, associazione napoletana di promozione sociale, fondata da Adriana Follieri e Davide Scognamiglio, che mette in relazione l’analisi del processo abitativo con il teatro, la fotografia e l’illuminazione. Curato da Davide Scognamiglio e Daniele Ciprì, con la consulenza scientifica di Rosario Sommella, il progetto definisce l’azione di creazione artistica e di coesione sociale attraverso cui piccole e grandi comunità urbane, perlopiù di aree periferiche, entrano in relazione diretta e continuativa con le Arti della scena partecipando attivamente alle varie fasi che precedono il conclusivo allestimento teatrale. La regia è di Adriana Follieri.

“Riteniamo importanti eventi di animazione culturale e territoriale come quello di Exaudi ai Bipiani di Ponticelli. La rigenerazione urbana dei Bipiani – afferma Laura Lieto, vicesindaco e assessore all’Urbanistica – non può essere intesa esclusivamente come recupero edilizio, ma va accompagnata con azioni sociali e culturali di animazione territoriale. In questo senso, il progetto di Manovalanza interpreta in modo pertinente la relazione tra arte e comunità”.
“In questo progetto di ricerca artistica e scientifica in cui il teatro abita i luoghi e si fa abitare 
– spiegano Scognamiglio e Follieri – avviene una graduale e delicatissima trasformazione, non un travestimento che investe la superficie e non conosce il potere della durata, né una luce accesa sul quotidiano che spia ed espone un’intimità urbana e personale inviolabile. Avviene, piuttosto, un processo di trasfigurazione che dura nel tempo, con ascolto, rispetto e tutela di tutti gli elementi in campo, persone e luoghi, che partecipano e agiscono attivamente alla creazione di una narrazione specifica e nuova”.

L’ingresso è gratuito fino a esaurimento posti con prenotazione obbligatoria mandando una mail a foodistribution@manovalanza.it.

fonte:napolitoday

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.