sabato , 22 Giugno 2024

Resti di una monumentale villa romana di epoca imperiale sono stati ritrovati a Bacoli

I resti di una monumentale villa romana di epoca imperiale sono stati ritrovati recentemente a Bacoli, durante i lavori per la creazione di un nuovo parco comunale vicino a Punta Sarparella. Questa struttura datata al I secolo d.C. era stata “sepolta” dall’ex Lido Piranha, con colate di cemento sia sulla spiaggia che in mare. L’amministrazione comunale ha effettuato la demolizione di queste strutture, bonificando e recuperando l’intera area.

Durante i lavori di allestimento del parco su Punta Sarparella, sono emersi i resti di una monumentale villa romana costruita con blocchi di tufo, che si estendeva fino alla spiaggia e agli fondali marini antistanti. Fino ad oggi, sono stati individuati una decina di ambienti di grandi dimensioni, tra cui i resti di una delle terrazze, probabilmente appartenente alla residenza del Prefetto della Flotta romana del Tirreno, la Classis Misenensis. Questa ipotesi si basa sulla posizione strategica di Punta Sarparella, che consentiva una visuale completa del porto e del Golfo. Alcuni suggeriscono che si tratti anche della famosa villa di Plinio il Vecchio, da cui partì per soccorrere Pompei durante l’eruzione del Vesuvio. Questa grande struttura era situata in prossimità dell’antico porto romano, vicino all’ingresso del teatro di Misenum, al Collegio degli Augustali e all’area del foro cittadino.

Tra qualche settimana, sarà inaugurata l’area del parco pubblico sul mare, che consentirà di ammirare i resti di questa splendida villa romana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.